Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Per maggiori informazioni visita la pagina sull'Utilizzo dei cookies   in questo sito. Chiudi la finestra per accettare l'uso dei cookie.

L’articolo 9 della legge di conversione del DL dignità prevede il divieto, a decorrere dal 14 luglio 2018, di qualsiasi forma di pubblicità relativa ai giochi o scommesse con vincite in denaro, nonché al gioco d’azzardo comunque effettuata e su qualsiasi mezzo, incluse:

  • le manifestazioni sportive, culturali o artistiche;
  • le trasmissioni televisive o radiofoniche;
  • la stampa quotidiana e periodica;
  • le pubblicazioni in genere;
  • le affissioni;
  • i canali informatici digitali e telematici, compresi i social media.

Il divieto, dal 1° gennaio 2019, si applicherà anche alle sponsorizzazioni di eventi, attività, manifestazioni programmi, prodotti o servizi e a tutte le altre forme di comunicazione di contenuto promozionale la cui pubblicità, ai sensi del decreto in esame è appunto vietata.

Restano escluse dal divieto:

  • le lotterie nazionali ad estrazione differita;
  • le manifestazioni di sorte locale;
  • i loghi sul gioco sicuro e responsabile dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli.