Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Per maggiori informazioni visita la pagina sull'Utilizzo dei cookies   in questo sito. Chiudi la finestra per accettare l'uso dei cookie.

Regione Lombardia, al fine di attuare le previsioni della Direttiva 2006/123/CE, del D.p.r. 160/2010 e della l.r. 11/2014, ha approvato la "D.g.r. 29 dicembre 2016, n. 6077, per la semplificazione dei procedimenti di riconoscimento di cui ai Regg. (CE) 853/2004, 183/2005, 1069/2009 e del procedimento di registrazione di cui al Reg. (CE) 1069/2009", con l’obiettivo di razionalizzarne il processo di gestione da parte degli enti competenti, consentire la tracciabilità della pratica e l’alimentazione del Fascicolo Informatico d’Impresa, quale unico contenitore di tutte le informazioni connesse all’attività dell’imprenditore.
Si segnalano, in particolare, le principali novità introdotte con il provvedimento in oggetto:

1. individuazione dello Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) quale ente procedente per la gestione dei seguenti procedimenti:
• Domanda di riconoscimento ai sensi del Reg. (CE) n. 853/2004, di aggiornamento del relativo decreto, di voltura per cambio di ragione sociale;
• Comunicazione di modifiche strutturali e/o impiantistiche che non comportano variazioni delle attività di cui al decreto di riconoscimento rilasciato ai sensi del Reg. (CE) n. 853/2004 e comunicazione di cessazione delle attività;
• Domanda di riconoscimento ai sensi del Reg. (CE) n. 183/2005 articoli 2 e 10, di aggiornamento del relativo decreto, di voltura per cambio di ragione sociale;
• Comunicazione di modifiche strutturali e/o impiantistiche che non comportano variazioni delle attività di cui al decreto di riconoscimento rilasciato ai sensi del Reg. (CE) n. 183/2005 articoli 2 e 10 e comunicazione di cessazione delle attività;
• Domanda di riconoscimento ai sensi del Reg. (CE) n. 1069/2009, di aggiornamento del relativo decreto, di voltura per cambio di ragione sociale;
• Comunicazione di modifiche strutturali e/o impiantistiche e/o di lavorazione che non comportano sostituzioni o aggiunte alia tipologia di categoria e/o di attività produttiva prevista dal decreto di riconoscimento ai sensi del Reg. (CE) n. 1069/2009 e comunicazione di cessazione delle attività;
• Domanda di registrazione ai sensi del Reg. (CE) n. 1069/2009;

2. informatizzazione dei suddetti procedimenti già disponibili sul portale nazionale “Impresainungiorno.gov.it” ai sensi dell’art. 3 del D.p.r. 160/2010.

In particolare, il S.U.A.P. è l’ente deputato alla ricezione delle domande e comunicazioni, alla trasmissione delle stesse all’Agenzia di Tutela della Salute (A.T.S.), all’inoltro all’impresa di richieste e atti provenienti dall’A.T.S.

Al fine di ottemperare alle prescrizioni relative all’ambito di operatività del S.U.A.P. e di favorire la gestione omogenea delle pratiche in oggetto, nonché la corretta alimentazione del Fascicolo Informatico d’Impresa, a decorrere dal 1° febbraio 2017 non possono essere accettate le sopra citate istanze e comunicazioni presentate in modalità cartacea direttamente ai Dipartimenti veterinari e sicurezza degli alimenti di origine animale delle A.T.S.
Le A.T.S. forniscono gratuitamente all’utenza la consulenza funzionale all’istruttoria.